5° CONSIGLIO GENERALE SIULP

0

DI SEGUITO IL DOCUMENTO FINALE DEL CONSIGLIO GENERALE TENUTOSI IL 3 E 4 DICEMBRE. IL SIULP DI GENOVA HA PARTECIPATO CON IL SUO SEGRETARIO PROVINCIALE FILIPPO NURRA.

 

Consiglio Generale Siulp

Il Consiglio Generale Siulp, riunito a Chianciano Terme il giorno 4 dicembre 2015

APPROVA

la relazione del Segretario Generale Felice Romano

ESPRIME

estrema soddisfazione per il dato associativo che conferma il consolidamento del ruolo trainante del Siulp, risultato ancora più apprezzabile in una fase in cui le parti sociali e i corpi intermedi conoscono un momento di particolare crisi della rappresentatività;

ACCOGLIE

favorevolmente il tangibile riconoscimento della specificità del lavoro delle Forze di Polizia, in virtù del quale l’esecutivo, premiando la linea di serrato confronto portata avanti dal Siulp e dal cartello sindacale confederale, ha assicurato, oltre allo stanziamento straordinario di 200 milioni di euro per il potenziamento logistico e tecnologico, consistenti risorse destinate alla valorizzazione salariale;

CONSIDERA

comunque indispensabile proseguire il confronto con i partiti della maggioranza per ottenere gli stanziamenti necessari al riordino del modello organizzativo e per la riapertura del tavolo contrattuale, che resta la sede naturale ed irrinunciabile per la tutela degli interessi della categoria;

RITIENE

irricevibile la bozza di riordino delle carriere proposta dall’amministrazione, che ancora una volta si manifesta totalmente incapace nel gestire processi di rinnovamento, preoccupandosi esclusivamente di difendere privilegi dei vertici dell’apparato, sprecando l’opportunità offerta dalla legge delega e di rendere il nostro modello in grado di dare risposte adeguate ai nuovi scenari socio economici nonché alle inedite sfide di una criminalità sempre più evoluta e globalizzata;

CONDIVIDE

pertanto, in tema di carriere, il fermo rigetto opposto dalla Segreteria Nazionale rispetto alla proposta del Dipartimento della P.S., rinnovando il mandato a sostenere il progetto alternativo già elaborato ed approvato nel dibattito interno all’organizzazione;

DA MANDATO

alla Segreteria Nazionale a porre in essere gli adempimenti formali necessari a consentire, in ossequio alla modifica intervenuta dell’art.83 della Legge 121/81 ed in deroga agli art.1 e 10 dello statuto Siulp, l’iscrizione del personale in quiescenza già appartenente alla Polizia di Stato, rinviando al prossimo Congresso Nazionale la determinazione delle modalità di partecipazione degli stessi pensionati alle attività degli organi statutari;

RINGRAZIA

i rappresentanti della F.N.S. e della Segreteria Confederale Cisl per la partecipazione e il fattivo contributo offerto al dibattito

CONDANNA

ogni forma di protesta esercitata in contesti estranei a quelli ordinariamente deputati alla dialettica tra governo e parti sociali, prendendo le distanze da irresponsabili iniziative che rischiano di vanificare gli sforzi sin ora compiuti per il riconoscimento della specificità dei lavoratori del comparto sicurezza.

Share.