TRAGEDIA DI BORZOLI – Il Comunicato del SIULP di Genova

0

TRAGEDIA DI BORZOLI

SOLIDARIETA’ AI COLLEGHI FERITI, CORDOGLIO PER LA TRAGICA PERDITA DI UNA GIOVANE VITA, MA NEL FUTURO QUALCOSA DEVE CAMBIARE.

IN QUESTI GIORNI SIAMO TORNATI CON IL PENSIERO ALL’UCCISIONE DEL COLLEGA DANIELE MACCIANTELLI, INTERVENUTO IN CIRCOSTANZE ANALOGHE A QUELLE DELLA RECENTE TRAGEDIA DI BORZOLI. DOPO MOLTI ANNI DOBBIAMO PURTROPPO ANCORA CONSTATARE CHE LE MISURE ADOTTATE RISPETTO AL DELICATO PROBLEMA DEGLI INTERVENTI IN OCCASIONE DEI T.S.O. NON SONO STATE SUFFICIENTI. DA ALLORA E’ STATA  ISTITUITA SOLO UNA SQUADRA SPECIALIZZATA ED EQUIPAGGIATA DELLA POLIZIA MUNICIPALE MA SCARSE SONO STATE LE MISURE IN TERMINI DI FORMAZIONE E DOTAZIONI SPECIFICHE A FAVORE DEGLI OPERATORI DELLA POLIZIA DI STATO CHE QUOTIDIANAMENTE FRONTEGGIANO EMERGENZE SIMILI. NON SEMPRE VI SONO I TEMPI PER ATTENDERE L’UNICO GRUPPO SPECIALIZZATO E NON SEMPRE E FACILE COORDINARE LE FORZE. IL 70% DEGLI INTERVENTI DELLE VOLANTI E’ RAPPRESENTATO DA LITI E CONFLITTI CHE POSSONO CONDURRE A POTENZIALI VIOLENZE NEI CONFRONTI DELLE PERSONE E DEGLI OPERATORI. OGNI CASO HA STORIA E PERICOLI PARTICOLARI, QUINDI E’ DOVEROSO UNO SFORZO PER DARE UNA FORMAZIONE SPECIFICA A TUTTI GLI OPERATORI E DOTARLI DI STRUMENTI PIU’ MODERNI CHE CONSENTANO INTERVENTI  EFFICACI, PER PREVENIRE TRAGEDIE COME QUELLA DI IERI.

Il Segretario Generale Provinciale

Filippo NURRA

Share.